SqueezeMind - Sviluppo Web e Web Marketing Innovativo

"La risorsa più preziosa della tua azienda è la sua immagine presso i clienti." - Brian Tracy

Tutti gli articoli taggati google

Quante volte vi siete trovati a ricevere centinaia di email di discussioni inutili o semplicemente a cui non siete interessati? Capita molto spesso nelle mailing list di assistere a situazioni di questo tipo. In una chat basterebbe uscire dal gruppo o disattivare le notifiche dal proprio smartphone, ma con le email questo non è possibile, almeno fino ad oggi. Oggi infatti Google si presenta con una nuova funzionalità in GMAIL chiamata Mic Drop, letteralmente “getta il microfono”. Con questa funzione è possibile interrompere la ricezione di ulteriori email per lo stesso thread di discussione. Tutti i destinatari infatti riceveranno il…

Continua a leggere

Ancora una novità sul fronte Google, dopo le novità sugli annunci nativi di Gmail e le inserzioni Trueview di Youtube. Dopo i primi rumor della primavera 2015, il colosso delle ricerche online ha sviluppato un nuovo servizio, il Customer Match, che permetterà agli inserzionisti di caricare la lista dei propri contatti mail, promozionali e di clienti, all’interno di AdWords. Customer Search e parametri delle inserzioni Ma qual è lo scopo di questo nuovo prodotto? Il Customer Match permetterà di individuare il target della propria utenza, ottimizzando le proprie campagne non solo nei risultati di ricerca di Google, ma anche su…

Continua a leggere

Per proteggere la qualità dei risultati di ricerca, Google sta cominciando a prendere dei provvedimenti automatici e manuali contro quei siti che violino in qualche modo le “Istruzioni per i webmaster“. Quando si modifica manualmente il proprio sito, è possibile confermare nella pagina nella Search Console quale parte del proprio sito sia stata modificata e perché. Dopo aver sistemato il sito, è possibile mandare una richiesta di riconsiderazione a Google: le azioni di molti webmaster vengono revocate quando passano attraverso tale procedimento. Imperativo: non imbrogliare dopo la richiesta di riconsiderazione di Google Come spiegano i vertici dell’azienda in una nota,…

Continua a leggere

Secondo Recode, Google e Twitter stanno lavorando insieme per dare ai pubblicitari un modo migliore di mostrare le storie nei dispositivi mobile, nella fattispecie cellulare e smartphone. Molte sono le fonti citate, che descrivono una peculiarità che dovrebbe mostrare immediatamente gli articoli alle persone che cliccano i link su Twitter o all’interno dei risultati di ricerca di Google. Lo scopo è quello di permette un caricamento rapido delle pagine. Per un caricamento rapido delle pagine sui dispositivi mobili Si tratta del tentativo delle compagnie di risolvere il problema dell’impazienza degli utenti, dal momento che molti siti caricano in maniera troppo…

Continua a leggere

Nuove accuse a Google: questo è quanto ha riportato venerdì il Wall Street Journal, secondo cui la Commissione Europea ha ampliato la sua indagine, formulando altre accuse formali a cui i vertici dell’azienda dovranno fornire adeguate risposte entro e non oltre il 31 agosto. Commissione Europea: nuove accuse a Google Allo stato attuale, le nuove accuse a Google riguarderebbero gli “abusi dalla propria posizione dominante nei contratti pubblicitari con gli operatori dei siti web e la copia di contenuti da altri siti rivali”. Nel primo caso la CE si è chiesta se Google impedisca agli editori online di utilizzare sistemi…

Continua a leggere

Twitter su Google, in Italia, ancora non si è visto. Siamo ancora in fase di sperimentazione, e pertanto la novità non è stata allargata a tutto il mondo, limitandola solo ad alcuni paesi anglofoni. Risale a Maggio la prima prova di mostrare i risultati Twitter su Google nelle ricerche effettuate da dispositivo mobile. Una prova, appunto, effettuata solo in territorio statunitense. Un nuovo tentativo è stato messo a punto negli ultimi giorni, questa volta nei risultati di ricerca su computer desktop, non negli USA, bensì in Gran Bretagna. In quanto prova, l’integrazione di Twitter su Google è stata allargata solo…

Continua a leggere

Google è una fucina di test, per rendere i propri servizi sempre più all’avanguardia: ecco perché, limitatamente agli Stati Uniti d’America – come nella maggior parte delle occasioni accade –  sta testando il servizio “Book an appointment” che adattiamo in questa fase in “Prenota un appuntamento”. Prenota un appuntamento nei risultati di ricerca Ma in cosa consisterebbe questa novità del colosso americano? Si sta cercando di implementare direttamente nei risultati di ricerca la possibilità di prenotare un appuntamento per un dato servizio con un qualsiasi professionista. Nei test è stata inclusa anche Demandforce, la nota piattaforma di marketing per il…

Continua a leggere

È una lotta che si sta consumando da alcuni anni, e pare che, dopo essersi avvicinato a più riprese, ora Facebook  stia dando la “spallata” vincente a Google nella lotta per la supremazia del traffico referral. I dati parlano chiaro, e dopo averlo raggiunto nel mese di giugno, a luglio il social network ha superato “big G” di oltre tre punti percentuali. Le statistiche sul traffico referral La ricerca statistica è stata effettuata da Parse.ly, per permettere agli inserzionisti di cambiare la propria strategia di marketing all’occorrenza. Dai vertici fanno comunque sapere che la tendenza potrebbe presto cambiare, dal momento…

Continua a leggere

Google ha recentemente aggiornato la propria applicazione per dispositivi iOS, implementando la ricerca vocale consapevole del contesto. Si tratta di un passo avanti che ha dell’incredibile: l’app, infatti, permetterà di fare domande addizionali senza dover riformulare dall’inizio la propria ricerca. Per spiegare meglio la novità, riportiamo le parole esatte di Google:   Dì “Ok Google” e fai una domanda mentre sei in una qualsiasi pagina web per avere una risposta intelligente su quello che stai leggendo. Prova a dire, per esempio, “Ok Google, dove è nato?”, mentre stai leggendo un articolo su William Shakespeare   Utilità di una ricerca vocale…

Continua a leggere

Ad affermarlo il Wall Street Journal, il celebre giornale finanziario statunitense: le accuse dell’antitrust a Google sono state piuttosto “pesanti”, e il colosso del web avrebbe dovuto fornire la propria versione dei fatti entro la deadline del 17 agosto; pare tuttavia che i vertici abbiano chiesto una deroga fino al 31 dello stesso mese. Le accuse dell’Antitrust a Google più forti riguarderebbero Google Shopping e il suo servizio di comparazione prezzi online, che avrebbe dato un vantaggio sleale all’azienda. La Commissione ritiene, in questo contesto, di avere in mano dei capi d’accusa schiaccianti, per i quali si attenderà la risposta della…

Continua a leggere

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Accetto